Regolamento interno

ASSOCIAZIONE ARMA AERONAUTICA

SEZIONE DI BARI

REGOLAMENTO  INTERNO


Articolo  1

L’Associazione Arma Aeronautica, ente morale non a scopo di lucro, è apolitica e apartitica e si propone di mantenere vivo l’amor di Patria, il culto della Bandiera ed il senso dell’onore, nonchè di tramandare il patrimonio culturale e spirituale dell’Aeronautica Militare promuovendo idonee iniziative previste nel vigente Statuto Sociale.

 Articolo  2

Con il presente Regolamento si intendono definire i compiti, i diritti ed i doveri dei Soci e le modalità di elezione del Presidente, dei Consiglieri, del Rappresentante dei Soci Aggregati e dell’eventuale Presidente di Sezione Onorario.

 Articolo  3

Il Consiglio Direttivo, ai sensi dell’art. 29 del vigente Statuto, è composto dal Presidente e da un numero di Consiglieri variabile a seconda del numero degli iscritti, resta in carica quattro anni e tutti i suoi componenti possono essere rieletti.

Il numero dei Consiglieri può essere maggiore di sette all’aumentare del numero dei Soci, giusta art. 29, 1° comma, 2^ alinea del vigente Regolamento di attuazione dello Statuto Sociale.

Del Consiglio Direttivo può far parte, previa specifica elezione, un Rappresentante dei Soci Aggregati senza diritto di voto, a meno che il numero degli Aggregati non sia superiore al 20% della totalità dei Soci.

Il Consiglio Direttivo, ove lo deliberi con motivazione, può proporre la nomina di un Presidente Onorario che è eletto, in Assemblea Ordinaria, con il voto favorevole dei 2/3 dei votanti. Egli esercita tale carica onorifica a tempo indeterminato, senza avere né i poteri né la rappresentanza dell’Associazione. Partecipa di diritto, con funzioni consultive e senza diritto di voto, a tutte le riunioni del Consiglio Direttivo.  Presiede l’Assemblea dei soci.

 Articolo  4

L’Assemblea dei Soci è convocata entro il primo bimestre di ogni anno e vi partecipano, se trattasi di assemblea elettiva, soltanto i Soci che siano in regola con il versamento della quota sociale per l’anno precedente a quello in cui si svolge l’Assemblea, nonché i Nuovi Soci iscritti nell’anno in corso almeno sessanta giorni prima della votazione e che abbiano versato la quota sociale.

L’Assemblea dei Soci può essere convocata in Seduta Straordinaria dal Presidente, oppure su richiesta della metà più uno dei membri del Consiglio Direttivo, oppure su richiesta della metà più uno dei Soci.

Il Consiglio Direttivo è convocato almeno una volta al mese in seduta ordinaria (ad eccezione dei mesi di luglio ed agosto) ed ogni qualvolta lo richiede il Presidente o un terzo dei Consiglieri. Per la validità delle sue riunioni è necessaria la presenza di almeno la metà più uno dei suoi membri.

L’Assemblea è presieduta dal Presidente Onorario, se esistente, che si avvale della collaborazione di un Segretario da lui scelto. In caso contrario, l’Assemblea  elegge, all’inizio della seduta, un Presidente ed un Segretario con il compito, rispettivamente, di assicurare il regolare svolgimento della stessa e di verbalizzare gli argomenti trattati. Nel caso di Assemblea Elettiva, prima di darle corso, sono eletti, oltre al Presidente ed al Segretario, anche tre scrutatori.

 Articolo  5

Le elezioni per le cariche sociali e riunioni Assembleari si svolgono ” ove possibile” nei locali della Sezione nel corso di un’Assemblea dei Soci all’uopo convocata per posta elettronica e/o posta ordinaria e nel rispetto degli orari di inizio e fine preventivamente stabiliti.

Sono eleggibili alle cariche di Presidente, di Consigliere e di Presidente Onorario soltanto i Soci Effettivi che prestino o abbiano prestato , con qualsiasi grado e qualifica, servizio nell’Aeronautica Militare Italiana.

Sono eleggibili alla carica di Rappresentante dei Soci Aggregati soltanto i Soci Aggregati.

Tutti i Soci, indipendentemente dalla loro posizione di Soci Effettivi o di Aggregati, sono elettori di tutte le cariche sociali, e precisamente del Presidente, dei Consiglieri, del Presidente Onorario e del Rappresentante dei Soci Aggregati.

Per l’elezione del Presidente, del Presidente Onorario e del Rappresentante dei Soci Aggregati si esprime una sola preferenza, mentre per l’elezione dei Consiglieri si possono esprimere un numero di preferenze pari al numero dei Consiglieri da eleggere (es.: sette o più).

Ogni Socio elettore può rappresentare, mediante delega scritta, non più di tre Soci.

 Articolo  6

Il Consiglio Direttivo è convocato dal Presidente entro trenta giorni dall’avvenuta elezione delle nuove cariche sociali.

Nel corso della prima riunione il Consiglio procede all’elezione dei due Vice Presidenti a scrutinio segreto nell’ambito dei nomi proposti dal Presidente (almeno tre), mentre il Presidente provvede a nominare il Tesoriere ed il Segretario che possono essere prescelti anche tra gli iscritti non compresi nel Consiglio. Infine, vengono assegnate eventuali deleghe ai Consiglieri.

Le cariche elettive non sono retribuite.

Articolo  7

Il Segretario è il diretto collaboratore del Presidente.

Egli pertanto:

  • provvede  a verbalizzare le riunioni assembleari e del Consiglio direttivo;
  • protocolla la posta in arrivo e in partenza;
  • custodisce il Registro di protocollo, i Verbali e tutti gli atti dell’associazione,
  • assicura il funzionamento della Sezione, avvalendosi, se necessario, anche della collaborazione dei Consiglieri.

Quando assente o impedito, è sostituito dal Tesoriere.

 Articolo  8

Il Tesoriere è l’Economo dell’Associazione.

Egli, pertanto:

  • cura la contabilità nel rispetto delle norme indicate dal Regolamento di Attuazione dello Statuto (libri verbali, libri di contabilità, inventari di beni mobili ed immobili);
  • provvede al pagamento delle varie utenze: acqua, luce, gas, telefono, canone di locazione, tasse, ecc.;
  • mantiene i rapporti con la banca e/o la posta, dando esecuzione ad operazioni finanziarie deliberate dal Consiglio Direttivo ed appone la propria firma su ogni documento, unitamente a quella del Presidente quando espressamente indicato (ad es.: prelievi dal conto corrente bancario e/o dal conto banco-posta); inoltre, è autorizzato a sostenere una spesa massima di € 200,00 (duecento) senza la preventiva autorizzazione del Presidente;
  • fornisce dettagliate informazioni in ordine a dette spese ad ogni riunione del Consiglio Direttivo ad eccezione delle spese relative alle utenze; tutte le altre spese devono essere deliberate dal Consiglio Direttivo e ratificate dal Presidente.

Quando assente o impedito, è sostituito dal Segretario.

Articolo 9

Il Presidente, quando assente o impedito per qualsivoglia ragione, viene sostituito dal Vice Presidente più anziano d’iscrizione all’Associazione.

 Articolo  10

Il  Presidente ha la rappresentanza legale della Sezione a tutti gli effetti di legge.

Egli presiede a tutte le attività della Sezione e, avvalendosi dell’opera del Tesoriere, compila i rendiconti annuali preventivi e consuntivi, nonché le situazioni di cassa da presentare in occasione delle periodiche riunioni del Consiglio Direttivo.

Articolo  11

Il Presidente può avvalersi della collaborazione del Consiglio Direttivo per l’espletamento dell’incarico e, in via eccezionale, anche di soci particolarmente esperti in specifici settori di attività.

Il Presidente, previa votazione in Consiglio Direttivo con la maggioranza di due terzi dei Consiglieri, può nominare una Commissione, composta da due o più soci e con a capo un Presidente, per organizzare e/o controllare eventi, attività e manifestazioni particolari.

 Articolo  12

In caso di anticipata cessazione dalla carica del Presidente per qualsivoglia ragione, il Vice Presidente più anziano d’iscrizione all’Associazione deve, entro sessanta giorni, convocare l’Assemblea Straordinaria dei Soci per l’elezione del nuovo Presidente che rimarrà in carica fino alla naturale scadenza del mandato.

In caso di dimissioni/cessazione di uno o più Consiglieri in numero non maggiore del 60% dei membri del Consiglio Direttivo, si procede alla loro sostituzione con i Soci non eletti che abbiano ottenuto nell’ultima elezione  il maggior numero di voti, partendo dal più suffragato.

Soltanto se non dovessero esserci ulteriori Soci non eletti che abbiano ottenuto almeno un voto, il Consiglio direttivo delibera se convocare una nuova Assemblea Elettiva Straordinaria per eleggere un numero di Consiglieri pari a quelli mancanti, esprimendo pari preferenze. Essi rimarranno in carica fino alla naturale scadenza del mandato del Consiglio Direttivo.

 Articolo  13

I Soci dell’Associazione si suddividono in Soci ad honorem, Soci Onorari, Soci Effettivi e Soci Aggregati. Essi esercitano i loro diritti/doveri secondo quanto previsto nello Statuto Sociale e nel relativo Regolamento di attuazione.

Ai Soci che si sono particolarmente distinti con azioni ed opere di grande rilievo poste in essere nell’interesse dell’Associazione, può essere conferito il titolo onorifico di Socio Benemerito.

La qualifica di Socio ad honorem e di Socio Onorario, nonché il titolo onorifico di Socio Benemerito, sono conferiti con delibera del Consiglio Direttivo Nazionale, su proposta del Consiglio Direttivo di Sezione e/o del Presidente Regionale trasmessa per via gerarchica

 Articolo  14

La condizione di Socio Effettivo e di Socio Aggregato si acquisisce previa domanda scritta avallata dalla firma in calce di almeno due soci effettivi garanti della serietà e del comportamento del richiedente. Questi contestualmente assume l’impegno, in caso di accettazione, al pagamento della quota associativa annuale, comprensiva della quota sociale da versare alla Presidenza Nazionale.

Il Consiglio Direttivo esamina la domanda d’iscrizione nella prima riunione utile e, se non ostano motivi particolari, la domanda è accolta.

La quota associativa è determinata dal Consiglio Direttivo ed è ratificata dall’Assemblea ordinaria dei Soci che deve essere convocata entro il primo bimestre di ogni anno. La quota associativa, variabile a seconda delle diverse posizioni in ambito associativo, deve prevedere il contributo (quota sociale) da versare alla Presidenza Nazionale.

La quota associativa dovrà essere versata entro il 31 Gennaio dell’anno sociale al quale si riferisce, salvo diversa delibera del Consiglio Direttivo.

Possono iscriversi all’Associazione anche i familiari dei Soci (Soci Aggregati Familiare) che versano una quota associativa all’uopo determinata, comprensiva della quota annuale dovuta alla Presidenza Nazionale. Quest’ultima quota può essere ridotta, in una misura che viene annualmente determinata dalla Presidenza Nazionale, se essi rinunciano alla rivista mensile.

Articolo  15

Il Socio, con l’assunzione di tale qualifica, si impegna a:

  • tenere nella Sezione e nella vita privata un comportamento assolutamente irreprensibile, informato ai più alti ideali dell’A.M.;
  • indossare l’Uniforme Sociale in tutte le Cerimonie Ufficiali a cui partecipa;
  • frequentare i locali della sezione indossando un abbigliamento decoroso e consono alla circostanza;
  • mantenere puliti ed ordinati i locali della Sezione;
  • rispondere del comportamento di eventuali suoi ospiti sia presso la sede sociale che in occasione di visite o gite;
  • inoltre, prende atto che tutti i benefici/agevolazioni connessi alla qualità di socio sono subordinati a decisioni insindacabili del Consiglio Direttivo (es. Casa Aviatore, Centri Sopravvivenza, ecc.).

Il Socio che dovesse venir meno ai doveri sociali anzidetti ed a quelli prescritti dallo Statuto e dal Regolamento di attuazione, che con il proprio comportamento dovesse arrecare danni morali e/o materiali all’Associazione, o che ne comprometta il prestigio o il buon nome, è passibile di provvedimenti disciplinari quali il “richiamo scritto”, la “sospensione” e la “radiazione”. Tali provvedimenti devono essere comminati in ordine crescente a seconda della gravità dei fatti e nel rigoroso rispetto delle modalità previste dall’art. 5 del citato Regolamento di Attuazione.

 Articolo  16

La qualifica di socio si perde:

  • per volontaria rinuncia previa comunicazione scritta al Presidente di Sezione o Capo Nucleo di appartenenza;
  • per decadenza a seguita di morosità;
  • per radiazione.

Il Presidente di Sezione o Capo Nucleo, prendono atto di tale manifestazione di volontà e ne danno rispettivamente notizia scritta agli organi sovraordinati.

Il Socio dimesso dovrà restituire la Tessera Personale di appartenenza all’A.A.A..

Articolo 17

Il socio che intende trasferirsi da altra Sezione dovrà presentare una credenziale sottoscritta dal proprio Presidente allo scopo di mantenere l’anzianità di iscrizione all’Associazione.

Articolo  18

La Sezione è dotata di un proprio Codice Fiscale (80034150724).

E’, inoltre, dotata di Codice IBAN, per eventuali pagamenti a proprio favore, ivi comprese quote associative (IT-48-O-07601-04000-000006733092)

 Articolo  19

La Sezione, a nome di tutti i Soci, partecipa agli eventi lieti e non che possono interessare i singoli Soci. In tali occasioni è previsto, in particolare:

  • telegramma di auguri al Socio per il suo matrimonio, oppure per la nascita di un figlio, oppure  per il conseguimento di un diploma di Scuola Media Superiore o di Laurea;
  • visita di cortesia al Socio ricoverato in Ospedale;
  • telegramma di condoglianze per il decesso di un familiare di 1° grado del Socio (coniuge, figlio/a);
  • la partecipazione di una rappresentanza di Soci in uniforme sociale con Labaro listato a lutto, Bandiera e lettura della Preghiera dell’Aviatore al termine della cerimonia funebre.

Per tutti gli eventi sopra riportati, il Socio interessato o la famiglia è tenuto ad informare il Presidente e/o il Segretario per consentire l’attuazione della prevista procedura.

 Articolo 20

Tutte le informazioni riguardanti le attività sociali saranno normalmente comunicate via posta elettronica e pubblicate sul sito Web (www.aaabari.it) di questa Sezione. Coloro che non dispongono di supporti informatici, sono tenuti ad aggiornarsi personalmente o telefonicamente presso la Sezione, nei giorni previsti di apertura della Sezione (Martedi e Giovedi dalle ore 09,30 alle ore 11,30- Tel. 080/58.39.834-835   Linea Rinam: 671/2834-2835).

 Articolo  21

Il presente Regolamento Interno integra ed esplicita le norme contenute nello Statuto Sociale e nel relativo Regolamento di attuazione  che rimangono norma primaria per i Soci ad ogni effetto di legge.

 

Scrivi un commento